martedì 20 dicembre 2011

Torta di mele sincerità


Oggi vediamo come preparare una bella torta!

Accendete il forno a 180°
Il procedimento è ultraveloce quindi è una ricetta perfetta anche per i pigri!
Dunque prendete il vostro robot da cucina (oh quanto ve lo faccio usare?:-)), buttateci dentro le uova(non con il guscio eh?), lo zucchero e lo zucchero a velo setacciato e frullate.
Quando il tutto sarà ben amalgamato aggiungete un po' alla volta, dopo averli setacciati, farina, lievito e vanillina e frullate man mano che aggiungete.
Quando l'impasto sarà omogeneo aggiungete lo yogurt, l'olio ed infine il liquore e frullate di nuovo.
Ora versate l'impasto in uno stampo a cerniera e disponeteci sopra la mela tagliata a fettine, rigate con il miele e spolverate di cannella.
Infornate per una ventina di minuti, controllate con uno stuzzichino se è cotta e...

...buon appe!!!



Lista della spesa

3 uova
farina 100gr
fecola 70gr
zucchero 100gr
zucchero a velo 50gr
lievito 1 bustina
vanillina 1 bustina
yogurt 1 vasetto
olio di semi 1 vasetto
liquore (tipo Strega) 1 sorso
1 mela renetta
miele
cannella

venerdì 16 dicembre 2011

Creme brulèe


Per il mio compleanno ho ricevuto un fantastico cannello e ho deciso di fare subito un dolce che richiedesse l’uso del suddetto strumento…come potevo farne a meno?ora caramello e fondo qualsiasi cosa!!cos’è un cannello??eccolo qua!!



Per iniziare accendete il forno a 180°.
In un pentolino versate il latte, la panna, i semi di vaniglia estratti dal baccello ed il baccello stesso. Con la fiamma bassa, bassa, bassa portate ad ebollizione. (viste le mie disavventure settimanali potrei dire che la fiamma deve essere bassinainaina)
Per non annoiarvi, mentre aspettate, mettete in una ciotola i rossi d’uovo e lo zucchero e mescolateli delicatamente. Non dovete sbatterli o fargli fare la schiumetta.(niente schiumettinainaina…ah che odio!!!)
Quando il latte bollirà, spegnete il fuoco, togliete il bacello di vaniglia e versate piano piano a filo il composto nella ciotola dei rossi d’uovo e mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo.

Ora dovrete preparare le pirofiline monoporzione e versare il preparato ottenuto filtrato con un colino.
La cottura avverrà in forno a bagnomaria.

Come si fa?
Fate bollire un po’ d’acqua, mettete le ciotoline in una teglia e versate l’acqua bollente nella teglia fino a coprire la parte esterna delle pirofiline per 1/3 della superficie.. a questo punto infornate per 50/60 minuti.

Quando la superficie sarà compatta e dorata tiratele fuori dal forno e lasciatele intiepidire.



Cospargete la superficie con dello zucchero semolato e caramelliate il tutto col cannello. 



Potete anche guarnire con una fragola!

Buon appe!!




Lista della spesa:

Zucchero 87 gr
Latte 85 ml
Panna fresca 335 ml
Uova (5 tuorli)
Vaniglia (1 baccello)


ricordatevi che potete mandare le vostre ricette, le vostre opinioni, le vostre idee, mail a caso se dovete far finta di lavorare a questo indirizzo cucinaignorante@gmail.com!


domenica 11 dicembre 2011

Zuppa di cipolle all'austrica

Con il freddo inizia il periodo delle zuppe e con questa zuppa certamente vi scalderete per bene!
Si tratta di una zuppa saporitissima che a me è piaciuta un sacco!

Mettete sul fuoco una pentola di brodo vegetale, così poi la troverete pronta.
 
Quindi per iniziare dovete tagliare finemente le cipolle. Io qui ho pianto come quando Van Basten diede l'addio al calcio...se qualche anima pia ha qualche dritta per non piangere quando si tagliano le cipolle si faccia avanti!Presto!!!!

Quando le vostre manine puzzeranno per bene di cipolla non avrete alcun problema a tritare finemente l'aglio!:-) (però il segreto per togliere l'odore di cipolla dalle mani lo conosco...se leggerete tutta la ricetta in fondo lo svelerò :-))

A questo punto scaldate in una pentola il burro e l'olio (la ricetta originale prevede la margarina...ma io mica ce l'avevo...) e fate appassire  lentamente la cipolla(non deve soffriggere), aggiungete l'aglio tritato e la farina.
Quando vedrete che la cipolla ha il tipico colore della cipolla appassita sfumate con il vino bianco  e quando questo sarà evaporato iniziate a versare il brodo. Qui dovrete far cuocere per circa 20 minuti aggiungendo il brodo di tanto in tanto.
Potete aggiungere anche del timo o della maggiorana se vi garba. Io non ho potuto perché non le avevo...ma si sa la zuppa di cipolle è un piatto di origine povera...quindi :-). In ogni caso ci stanno bene!
Aggiungete sale e pepe secondo i vostri gusti.
La zuppa sarà pronta quando le cipolle saranno assolutamente morbide e il brodo piuttosto denso. Io durante la cottura ho aggiunto ancora un filo di farina per aiutarmi.

Ora dovrete preparare il pane che vi servirà per mangiare la zuppa. E come si fa direte voi? beh molto semplice...o affettate del pane tipo pugliese o tagliate a quarti il pan carré e....tadaaaaa...lo friggete nell'olio!!!!

Non vi rimane che mettere la zuppa nei piatti, aggiungere i crostini di pane fritti e spolverare il tutto con un formaggio grattugiato. Io al posto del piatto ho usato delle cocotte (e sì...risparmiando su margarina, timo e maggiorana ci siamo fatti questo regalo :-)).
Spolverato il piatto dovrete metterlo nel forno solo con il grill fino a che il formaggio non sarà sciolto e dorato!

Buon appe!!!


Lista della spesa:

8 cipolle bianche o dorate
1 spicchio di aglio
Burro e margarina (o olio) un bel tocco
1 cucchiaio di farina
250 ml di vino bianco
Brodo vegetale. Almeno un litro
Timo\maggiorana
Fette di pane. Qui per la quantità vedete voi.
Emmental grattugiato
Sale
Pepe


Il segreto!!!!se siete arrivati fino a qui ve lo meritate.
per togliere l'odore di cipolla non dovrete fare altro che aprire l'acqua tiepida e senza sfregare le mani ma tenendole ben aperte e non facendole toccare l'una con l'altra passarle semplicemente sotto l'acqua!

lunedì 5 dicembre 2011

Capesante al curry su purè di cavolfiore e salsa di uvetta e capperi

Amici oggi un piatto stragoloso che può fare sia da antipasto che da secondo piatto a seconda insomma di quanto capesante vi volete mangiare!

E' un piatto davvero gustoso in cui tutti i sapori vanno mischiati per ottenere la massima resa!

Iniziamo col preparare la salsina di capperi e uvetta.

Mettete in un pentolino 100 ml di acqua, i capperi e le uvette e portate il tutto ad ebollizione.
Quando iniziate a vedere la bollicine frullate il tutto col frullatore ad immersione! E la salsa è pronta!

Ora passiamo al purè.

il cavolfiore puzza...è un dato di fatto...ma voi non fate gli schizzinosi dai!
Superato l'impatto del 'che puzza', dividete il cavolfiore a cimette, fare fondere il burro in una padella e fate saltare le cimette per 3/4 minuti.
trascorso questo tempo unite il latte, coprite la padella e farte sudare il cavolfiore 2/3 minuti(qui direte...cacchio puzza già quando è lavato e pulito e io lo devo fare pure sudare??sì...dovete!).
infine versate la panna e portate a leggera ebollizione, quindi coprite parzialmente per qualche minuto fino a quando le cimette saranno belle tenere. Ora non vi rimane che salare e pepare copiosamente.
Prendete il composto ottenuto e frullatelo fino ad ottenere un purè bello liscio!

La vinaigrette

Emulsionate il sale e l'aceto per bene e aggiungete sale e pepe a piacere.

Le capesante

Insaporite le capesante su entrambi i lati con il curry, salate e pepate.
Scaldate un filo d'olio d'oliva in una padella antiaderente e mettete dentro le capesante.
Dovranno cuocere un minuto per lato esatto, quindi giratele nell'ordine in cui le avete messe dentro.  Una sorta di memory...
una volta cotte un minuto per lato mettetele in un piatto caldo e fatele riposare per un minuto o per 60 secondi ancora....


Ora impiattate:

Prendete le conchiglie e riempitele con il purè, la salsa di capperi e uvetta, la capasante e qlche goccia di vinaigrette e...buon appe!!!!



Lista della spesa

Per 4 persone

100 gr di uvetta
100 gr di capperi in salamoia
12/16 capesante ben pulite
Curry (qui la quantità vedete voi a vostro gusto)
sale
pepe nero
olio d'oliva

Per la vinaigrette

1 cucchiaio di aceto di vino bianco
3 cucchiai di olio d'oliva

Per il purè

350 grammi di cimette di cavolfiore
30 gr. di burro
2 cucchiai di latte
100 ml di panna

martedì 29 novembre 2011

Torta al limone


Oggi ci facciamo una bella tortina!una di quelle dal gusto fresco!!!

Ci sarebbero due modi per iniziare questa ricetta. Il primo sarebbe:prendete una pasta frolla già pronta e... Sfiuuuuugramp (questo è il rumore della pellicola quando si brucia nei film per farti vedere l'alternativa migliore) oppure...

Prendete il vostro robot da cucina,si quello che non usate mai!vi ricordate dov'è?il mio è lassù in alto alto alto!!occhio sulla sedia...
Ora mettete 125 gr di burro a temperatura ambiente nel robot insieme a 90 gr di zucchero. Azionate il robot per amalgamare gli ingredienti. Capirete di avercela fatta quando quello che vedrete vi sembrerà colesterolo.
A questo punto unite un uovo e fate andare il robot per 30 secondi. Infine unite 250 gr di farina e fate ripartire il robot fino a quando l'impasto inizierà a stare insieme.(se l'impasto vi sembrerà troppo duro aggiungete un cucchiaio di acqua ghiacciata).
Su un pianale infarinato lavorate l'impasto con le mani, formate un disco, mettetelo nella pellicola e riponete tutto in frigo 30 minuti.
Con questo sistema farete circa 500 gr di pasta, per la torta ne serve meno. Io ci ho fatto le tortine.



Ora che la nostra pasta è pronta stendetela su un piano leggermente infarinato e foderate uno stampo a cerniera. Qui l'ideale sarebbe uno stampo con 20 cm di diametro, oh io nn l' ho trovato. Se qualcuno sa dove posso trovarlo si faccia avanti! Beh insomma io ho dovuto usare quella da 24 cm!
I bordi devono essere molto alti perché state andando a creare un cestino di pasta.
Accendete il forno a 190 gradi (ventilato), mentre si scalda mettete o un foglio di alluminio o uno di carta da forno sull'impasto nello stampo e coprite tutto con i fagioli secchi. Quando il forno sarà caldo infornate e fate cuocere per 15 minuti. I bordi dovranno iniziare a colorarsi leggermente. Quando questa magia sarà avvenuta, togliete la carta e i fagioli e fate cuocere per 5 minuti o in ogni caso fino a quando la base è cotta e leggermente dorata.
Abbassate il forno a 110 gradi.
Veniamo alla crema. Come vedrete è molto molto leggera.
Sbattete le uova, i tuorli e lo zucchero in una ciotola, poi incorporate la panna.
Infine aggiungete il succo di limone. Ora dovrete filtrare il ripieno con un colino. Io vi consiglio di mettere tutto in una brocca. Poi mi ringrazierete...

Ora mettete metà ripieno nel guscio di pasta e infornate sul ripiano più basso del forno.
Tirate fuori per metá il ripiano e senza toccare nulla versate il rimante impasto. Prego per il consiglio della brocca.

Bene ora fate cuocere per 50/60 minuti. Il ripieno dovrà quasi solidificarsi e rimanere leggermente tremolante al centro.

Se volete esser superfighi potete tagliare i bordi della pasta per livellarli al ripieno. Io sto rischio me lo sono evitato...e se si spacca tutto ora che è pronta?

Quando si sarà raffreddata cospargete il tutto con lo zucchero a velo e servite!!!
Buon appe!!!



Lista della spesa:

Per la pasta:

125 gr burro
90 gr di zucchero
1 uovo
250 gr di farina

Per la torta:

300gr di pasta
Farina per spolverare
2 uova grandi
4 tuorli
180 gr di zucchero
200 ml di panna
succo di 2 limoni
zucchero a velo 

giovedì 24 novembre 2011

Filetto alla Wellington alla Ramsay

Oggi ricetta spettacolo per chi segue hell’s kitchen, tratta dal libro di uno che forse sacramenta più di me! Il filetto alla Wellington!!!stavolta vi ho fatto un album fotografico!!!

 
Capitolo 1.

Prendete i funghi, frullateli nel robot da cucina con sale, pepe e fateli andare in pentola a fuoco vivace regolando di nuovo con sale, pepe e un filo di olio (non previsto nella ricetta originale) per 10 minuti, mescolando costantemente con un cucchiaio di legno per evitare che i funghi si attacchino o brucino. Questa operazione serve per togliere l'umidità ai funghi. Una volta terminata la cottura, stendete il composto su una superficie piana e lasciate raffreddare.

Capitolo 2.

In una padella versate un filo d'olio e quando sarà ben caldo scottate la carne. 30 secondi per lato, non di più. In questa fase la carne non va cotta, ma semplicemente fatta dorare. Una volta fatto mettete la carne da parte.
Quando si sarà raffreddata spennellate la carne con la senape.


Capitolo 3.

Stendete la pellicola, adagiateci sopra le fette di prosciutto leggermente sovrapposte.
Completata questa operazione, spalmate i funghi sul prosciutto, ponete al centro la carne e chiudete la pellicola.
Mettete il pacco così ottenuto in frigo per 15/20 minuti.

 
Capitolo 4.

Stendete la pasta sfoglia, adagiate al centro la carne, spennellate l'interno con il tuorlo, chiudete la pasta sfoglia e girate il tutto in modo che la chiusura sia sul fondo.
Rimettete in frigo per altri 20 minuti. Accendete il forno ventilato a 200°C.

Capitolo 5.

Mettete il pacco di pasta sfoglia nella teglia e praticate dei tagli orizzontali sulla superficie. Spennellate di nuovo col tuorlo. Infornate nel forno ventilato già caldo a 200°C per 20 minuti, abbassate poi la temperatura a 180°C per altri 15 minuti. Fate riposare 10 minuti prima di affettare.



Buon appe



Lista della spesa:

400 g di funghi tagliati a pezzi
Sale
Pepe nero
Olio d’oliva
750g di filetto (nella ricetta del blog è roast-beef.sapete i costi del primo esperimento…)
1-2 cucchiai di senape inglese
8-10 fette di prosciutto crudo
500 gr di pasta sfoglia già pronta(rettangolare!!!non fate come me che ho dovuto avere un art-attack avendola comprata tonda…)
2 tuorli

lunedì 21 novembre 2011

Cheesecake con cioccolato fondente allo zenzero

Cheesecake con cioccolato fondente allo zenzero
Oggi una bella tortina, buona, gustosa e veloce da preparare.
Accendete il forno a 190°(ventilato) così inizierà a scaldarsi per bene.
Subito dopo mettete il burro a fondersi a bagnomaria e,  mentre la fusione è in atto, sbriciolate i biscotti utilizzando un robot da cucina.
In una ciotola mescolate i biscotti e il burro, poi disponte questo impasto in uno stampo a cerniera rotondo(l'ideale sarebbe con un diametro da 20 cm.). Rendetelo uniforme con una spatola o il dorso di un cucchiaio.
Quando il forno sarà caldo infornate e lasciate cuocere per 5 minuti, tirate fuori lo stampo, lasciate raffreddare ed abbassate la temperatura del forno a 170°.
Ora in una ciotola mescolate il mascarpone ed il formaggio, quando il composto sarà bello liscio aggiungete le uova e lo zucchero continuando a mescolare.
Quando il tutto sarà amalgamato aggiungete molto lentamente il cioccolato che avrete precedentemente sciolto a bagnomaria.
Ora non vi rimane che versare il ripieno nello stampo, uniformare con l'aiuto di una spatola e infornare per 50/60 minuti.
La torta è pronta quando il ripieno si è appena rassodato. Per intenderci in mezo dovrebbe 'ballare' ancora un po'.
Ok, ora è cotta. Tiratela fuori dal forno, passate un coltello lungo il bordo e lasciate raffreddare all'interno dello stampo.
Considerate che il ripieno si solidificherà proprio nella fase di raffreddamento!
beh..buon appe!!!




Lista della spesa
150 gr di biscotti(se li trovate allo zenzero)
50 gr di burro fuso + quello necessario per imburrare lo stampo
250 gr di mascarpone
200gr di formaggio fresco
2 uova grandi
35 g di zucchero semolato
150 gr di cioccolato fondente allo zenzero

venerdì 18 novembre 2011

Mille foglie di salmone alla vetro.


Oggi un piattino davvero sfizioso!

Vediamo un po’ come prepararlo.

Iniziate sbucciando le patate e tagliandole a rondelle sottili.
FATTO?fatto!
Ora disponetele su una placca da forno e fatele dorare da entrambi i lati nel forno ben caldo(200°). Dovrete girarle a metà cottura con una bella pinza gigante da sopracciglia.

Una volta che saranno dorate, tiratele fuori dal forno e fatele raffreddare un attimo.
Mentre aspettate mettete la temperatura del forno a 150°.
Ora che le patate sono maneggiabili, preparate delle millefoglie in questo modo. Patata, formaggio spalmato, salmone,patata, formaggio spalmato, salmone, patata. Oh se volete liberi di andare avanti all’infinito.

A questo punto rimettete le vostre millefoglie in forno per una decina di minuti e poi sarete pronti per mangiarvi questa chicca!

Buon appe!


Lista della spesa:

Patate
Robiola
Salmone affumicato
Sale
Olio


lunedì 14 novembre 2011

pesto agli agrumi


Ricettina veloce veloce e davvero saporita.

Tagliate le melanzane (in questo caso io le ho fatte a strisce) e friggetele nell'olio bollente.
Prendete le vostre bell'arance e sbucciatele a vivo ( a vivo, lo dico per gli ignoranti come me, vuol dire che dovete togliere anche quella pellicina che di solito vi mangiate) e mettetele nel frullatore.
Buttateci dentro anche un po' d'olio, il basilico, le mandorle, i capperi, le acciughe e i pomodori. E via!!frullate per circa un minuto!
Nel frattempo cuocete la pasta, quella che preferite, ma che si sposi bene con la vostra salsa.

Quando la pasta sarà bella al dente (non fatela scuocere eh?!:-) scolatela e mantecatela nella pentola di cottura con il pesto, le melanzane, una spolverizzata di parmigiano o caciocavallo e per finire un filo d'olio!

Dopodiché tutti a tavola!!! Buon appe!!!


400 g di pasta
2 arance
Basilico un bel mazzo!
50 g di capperi sotto sale
50 g di mandorle pelate
2 pomodorini di Pachino
2 acciughe sott’olio
1 melanzana
100 g di caciocavallo o di parmigiano
Olio extravergine d’oliva
Sale

giovedì 10 novembre 2011

Carote piccanti altrimenti dette le caropiccanti


Oggi vediamo invece un contorno davvero buonissimo!
Amici, non scherzo, anche se non vi piacciono le carote cotte provatelo...è buono buono in modo assurdo!

Iniziate preparando un bel pentolino di brodo vegetale.
Nel frattempo tritate finemente la cipolla, l'aglio ed il prezzemolo.
Mettete quindi il battuto in una pentola con dell'olio e del peperoncino fresco( a vostro gusto, io forse esagero:-)).
Quando il soffritto sarà dorato, togliete il peperoncino ed aggiungete le carote pelate e tagliate a rondelle.
Mescolate ripetutamente le carote ed aggiungete un po' di brodo,coprite la pentola con un bel coperchio e fate cuocere a fiamma bassa aggiungendo di tanto in tanto del brodo e rimescolando.
Quando le carote saranno prossime alla cottura aggiungete la passata diluita con due cucchiai di brodo.
A questo punto togliete il coperchio, alzate la fiamma per far ristringere il sugo.
Infine regolate col sale,col pepe e con un cucchiaio di aceto di mele.

Buon appe!



Lista della spesa

1kg di carote
Peperoncino rosso
1/2 cipolla bianca
1 spicchio d'aglio
Prezzemolo, un ciuffo
Passata di pomodoro 200 gr
Olio
Sale
Pepe
Aceto di mele, un cucchiaio

lunedì 7 novembre 2011

Troccoli al sugo di zucchine e pomodorini guarniti con cialde di parmigiano reggiano e buccia di pomodoro fritta

Oggi piatto di pasta molto sfizioso e di bellissimo aspetto nella presentazione.

Andiamo per step.

Step 1

Lavate le zucchine,spuntatele e tagliatele a rondelle abbastanza sottili.
Prendete una bella padella che poi possa contenere la pasta, metteteci dentro due cucchiai di olio e due spicchi d'aglio schiacciati.
Quando l'aglio sarà dorato, buttate le zucchine, mescolatele per bene per farle amalgamare con il condimento e cuocetele per qualche minuto a fuoco vivace. Subito dopo irroratele col mezzo bicchiere di vino bianco,salatele,pepatele e fatele crogiolare. Quando saranno pronte aggiungete un cucchiaio di prezzemolo tritato.

Step 2

Mettete un pentolino d'acqua sul fuoco e quando l'acqua inizierà a bollire buttate dentro i pomodori con la buccia per circa 30 secondi barra un minuto.
Nel frattempo riempite una ciotola di ghiaccio.
Trascorso il tempo necessario tirate fuori i pomodori e immergeteli nel ghiaccio.
Questo processo faciliterà la spellatura dei pomodori. Cercate di fare quasi un pezzo unico con la buccia o in ogni caso dei pezzi non piccoli.
Una volta sbucciati tagliate i pomodori privandoli dei semi.

Step 3

Lavate ed asciugate il pentolino in cui avete bollito i pomodori, asciugatela per bene(così l'olio non vi schizzerà ovunque) e riempitela di olio di arachidi per friggere la buccia del pomodoro.
Quando l'olio sarà caldo friggete la buccia, quando sarà di un rosso brillante tiratela fuori e mettetela su carta assorbente.
Mettete su l'acqua per la pasta.

Step 4

Grattugiate il parmigiano e disponetelo a cerchi in un piatto piano.
Mettete il piatto a temperatura massima nel microonde per un minuto.
Tirate fuori il piatto e fate raffreddare le cialde così ottenute che utilizzerete poi per la guarnizione.

Step 5

Buttate la pasta e quando sarà pronta scolatela e mettetela nella padella con le zucchine, aggiungete le fette di pomodoro private dei semi e fate saltare.

Step 6

Impiattate. Mettete la pasta nei piatti, guarnite con le cialde di parmigiano e la buccia di pomodoro fritta (oh ma che bel colore ha???)e...buon appe!!!






Lista della spesa

4 zucchine
2 spicchi di aglio
2 pomodori
Mezzo bicchiere di vino
Prezzemolo
Pepe
Sale
Olio
Parmigiano
Troccoli o cmq una pasta lunga



giovedì 3 novembre 2011

White Russian


Che facciamo? Ce lo beviamo un bel cocktail?

Vediamo in maniera molto rustica come si prepara un cocktail davvero gustoso, diventato leggenda grazie a Drugo nel film il grande Lebowski . Se non l'avete visto....VERGOGNA!!!

Riempite per bene il vostro bicchiere di ghiaccio, poi mettete il dosatore sulla bottiglia di kahlua o di caffè borghetti. Versate nel bicchiere. Quanto? Dovete contare velocissimi fino a 9 o 10. Facile no?
Ora prendete un altro dosatore e mettetelo sulla bottiglia di vodka. Versatela contando questa volta fino a 19 o 20.
Infine con un cucchiaino versate un dito e mezzo di panna liquida. Prima agitatela per bene così schiuma un po' e poi galleggia!

Cin cin!!!


Lista della spesa:

Vodka
Kahlua o caffè borghetti
Ghiaccio
Panna liquida

mercoledì 2 novembre 2011

Pollo alla senape


Oggi vediamo un modo un po’ diverso di preparare il pollo, preparando un piatto leggero in maniera gustosa.

Prendete il petto di pollo e tagliatelo a striscioline.
Una volta fatto, scaldate un filo si olio in una padella, buttare dentro il pollo e fatelo rosolare per bene.
Mescolate con un cucchiaio di legno (sì, quello con cui vi minacciava di suonarvele vostra nonna quando eravate piccoli) di tanto in tanto.
Nel frattempo prendete una tazza da cappuccino e metteteci dentro un po’ di senape (a me piace quella forte, se vi interessa vi metto nella lista della spesa la marca), l’aceto balsamico e mescolate fino ad ottenere un composto uniforme.
Quando il pollo sarà ben dorato,regolate di sale e pepe, versate il contenuto della tazza nella padella e fate andare ancora per 1 o 2 minuti al massimo.
Ora dovete solo impiattare.
Quello che vedete nella foto è il risultato di un piatto preparato in una giornata ignorante con gli amici ignoranti. Dai uno di quei giorni tra maschietti a base di birra e playstation, spero apprezziate che ci sia dell’insalata nel piatto. In ogni caso come contorno ci stanno benissimo anche delle patate al forno. Da bere naturalmente la birra va benissimo, anche se noi nella giornata ignorante abbiamo bevuto un ottimo rosso!

Buon appe!!


Lista della spesa:

Petto di pollo (considerate 1 e ½ o anche 2 per persona)
Senape (più o meno un chucchiaio a petto di pollo, poi io abbondo perché oh…a me me piace!!)
Io uso Maille Senape all'antica, ma va bene anche Maille Senape di digione o una che vi piace o un mix tra le due.
Olio
Sale
Aceto balsamico

martedì 25 ottobre 2011

Mazzancolle alla soia su salsa di peperoni

Oggi un piatto veloce, dai sapori molti intensi.

Per iniziare prendete una padella, mettete due cucchiai di olio e fate un bel soffritto di cipolla.
Nel frattempo pulite i peperoni e tagliateli a striscioline. Una volta terminata questa operazione buttateli nella padella, regolate di sale, pepe e peperoncino (a vostro piacimento). Coprite il tutto e fate andare fino a quando i peperoni non saranno morbidi.
Una volta ammorbiditi frullateli col minipimer fino ad ottenere una salsa che userete come letto per il vostro piatto.

A parte mettete in una padella un filo d’olio, quando sarà caldo buttale le mazzancolle, fatele scottare e sfumate con un bicchierino da chupito pieno di soia.

A questo punto dovete solo impiattare. La salsa fa da letto, disponete le mazzancolle (o gamberoni) a vostro piacimento (io non sono stato molto creativo in effetti J) e…buon appe!!!!


Lista della spesa

1 peperone giallo
1 peperone rosso
1 cipolla
Mazzancolle a piacere (o gamberoni)
Sale
Pepe
Soia
Peperoncino
Olio